Archivi categoria: Eventi

Grande evento degustativo il 14 Marzo a Palermo: il cioccolato Domori e i vini di De Bartoli

Grande evento degustativo il 14 Marzo a Palermo: il cioccolato Domori e i vini di  De Bartoli su:

http://giornalevinocibo.com/2013/03/02/grande-evento-degustativo-il-14-marzo-a-palermo-il-cioccolato-domori-ed-i-vini-di-de-bartoli/

IMG_2586

Il Franciacorta in crociera

La Franciacorta salpa e va in crociera. Una settimana in mare, il viaggio che la Franciacorta ha deciso di intraprendere. Il progetto Franciacorta in crociera – Portiamo il Franciacorta nel mondo, giunto alla 2° edizione, è organizzato dal tour operator bresciano UT Point e da molte cantine della Franciacorta, in collaborazione con il portale turistico Itinerari BresciaMSC Crociere, la BCC di Pompiano e FranciacortaLucaffé e il portale enogastronomico Cantine & Sapori.

La nave da crociera Fantasia della compagnia MSC ha fatto porto a Genova, Napoli, Palermo, La Goulette (Tunisia), Barcellona e Marsiglia, per far rientro al porto di Genova il 28 Ottobre 2012.

Le 29 aziende presenti a bordo, si sono unite e hanno organizzato una crociera nel Mediterraneo al fine di far conoscere il Franciacorta anche oltre il confine italiano.

Alcune delle cantine presenti sono:

Enologicamente ha preso parte alla conferenza stampa lo scorso 23 Ottobre 2012 a bordo di MSC Fantasia che ha fatto scalo nel porto di Palermo.

Alla conferenza stampa sono presenti: il giornalista enogastronomico Riccardo Lagorio, Piero Plebani, Mariuccia Ambrosini della Tenuta Ambrosini, Andrea Biatta dell’Azienda Agricola Le Marchesine, il Sig. Fratus dell’Azienda La Riccafana Fratus.

Il giornalista enogastronomico Riccardo Lagorio durante la conferenza ha illustrato il territorio della Franciacorta e le varie aziende presenti.

Adesso vediamo cosa hanno detto i produttori.

Mariuccia Ambrosini della Tenuta Ambrosini durante la conferenza stampa dice: “L’eccellenza del nostro vino è all’ordine del giorno. In un momento di crisi come quella attuale, 29 cantine salgono a bordo di una nave e vogliono farsi conoscere. Ma chi sono queste cantine? Sono dei piccoli produttori. La crociera è un progetto che abbiamo ideato lo scorso anno, quest’anno l’abbiamo modificato e perfezionato. Abbiamo creato la crociera per farci conoscere, abbiamo delle bellissime realtà in Franciacorta, però da soli non riusciamo nella promozione per costi aziendali e tante altre cose. Quindi unendo le nostre forze stiamo cercando di creare una forza importante. Questo è il messaggio, la Franciacorta la conoscete, noi siamo delle eccellenze e l’unico modo per farci conoscere è stato quello di unirci in questo progetto per far i modo che le nostre bollicine abbiano un’effervescenza migliore”.

Andrea Biatta dell’Azienda Agricola Le Marchesine afferma: “Come sosteneva la signora Mariuccia è fondamentale per noi avere qualcuno che si interessi ai nostri progetti, anche se noi personalmente facciamo più bottiglie rispetto agli altri, siamo anche noi una realtà familiare. Sono 30 anni che facciamo vino in Franciacorta e quindi capiamo che è fondamentale proporre il prodotto e proporsi in prima persona. Sposiamo al cento per cento l’idea di questi progetti perché capiamo che per presentare la zona Franciacorta, se lo fa una singola azienda, ci si può innamorare del prodotto, però ci si innamora di un singolo prodotto. Con la possibilità di degustare i prodotti di 29 aziende che rappresentano una grande fetta del territorio della Franciacorta è fondamentale, per poter spiegare a tutti cos’è la vera Franciacorta e non la singola azienda. E’ fondamentale promuovere la Franciacorta prima delle singole aziende. Le singole aziende sono importantissime ma se non siamo uniti nel proporci per far conoscere la Franciacorta e le nostre eccellenze si fa molta più fatica ad entrare nei mercati mondiali”.

Piero Plebani dice: “Il nostro obiettivo è quello di veicolare un numero di cantine elevato per dimostrare, che la Franciacorta è una realtà diversa di tutti gli altri territori nazionali e da tutte le altre tipologie di vino. Un territorio legato all’imprenditorialità personale e aziendale di queste famiglie che gestiscono queste aziende e che producono 12 milioni di bottiglie. Effettivamente sono più di 100 aziende, tutte aziende private che lavorano nel proprio, quindi cercano il tornaconto in primis ma hanno capito che è fondamentale collaborare, hanno capito che è importante la qualità del prodotto che oggi non è più un optional. Oggi chi non lavora bene è escluso, è tagliato fuori dal mercato. Credo che una delle cose che si può annotare in favore della Franciacorta e dei Franciacortini è proprio questa qualità media che è estremamente elevata e che potrete riconoscere degustando i prodotti. Assaggiando qua e là vedrete le sfumature di ogni azienda, ma sicuramente tutte sfumature al rialzo, tutte sfumature che danno la distinzione legata al territorio. Noi andiamo a cercare nella natura le qualità dei prodotti che portiamo, questo è lo sforzo che continueremo a fare indipendentemente dal numero di bottiglie. Unendo le nostre forze, si cresce insieme e soprattutto si fa veicolare quel marchio che oggi è conosciuto, ma che non è sufficientemente conosciuto oltralpe e anche all’estero. In questa direzione va la nostra azione e crediamo di continuare su questo binario, crediamo nel nostro lavoro e andiamo avanti comunque e in ogni caso”.

L’ascesa del Franciacorta, che l’ha portata ad essere la “Champagne Italiana” è la zona lombarda più prestigiosa, dove ormai da alcuni anni si producono i migliori spumanti italiani.

Va sottolineato che la qualità delle uve prodotte in questi territori permette di avere vini di elevata qualità, ma è pure un patrimonio culturale e paesaggistico di cui la Franciacorta non può fare a meno.

Queste piccole aziende hanno organizzato questo evento per approfondire il legame tra il lavoro della terra, i piccoli produttori e la socialità che nasce dall’incontro con il consumatore, valorizzando i loro prodotti e sensibilizzando la tutela dei luoghi che abitano. Dalla passione per il proprio lavoro hanno avviato in questi anni produzioni spesso piccole e poco redditizie, ma dal valore inestimabile.

Sono entusiasta perché i vignaioli sono uniti e questo per me è un ottimo passo per comunicare. La voce di un gruppo è più forte di quella del singolo.

Contemporaneamente mi assale la rabbia, rabbia per l’ignoranza, rabbia perché siamo così ottusi da lasciarci sfuggire, le cose migliori e nel frattempo rincorriamo le illusioni. Mi chiedo quanto viviamo del nostro presente!

E intanto sono fiero di vedere quest’unione tra i vignaioli, uno stare insieme non di poco conto, anzi, cosa rara da trovare.

Avvinando Wine Fest 2011 – I vini premiati

Con il Premio Avvinando Wine Fest 2011, che si è svolto a Palermo a Villa Boscogrande il 15 Ottobre 2011, vengono premiate le seguenti etichette:

PREMIO GRANDI VINI SICILIANI

Vini bianchi secchi tranquilli giovani
Lalùci Grillo
I.G.T. Sicilia 2010 Baglio del Cristo di Campobello

Vini bianchi secchi tranquilli strutturati da invecchiamento
Kaid Sauvignon Blanc I.G.T. Sicilia 2010 Alessandro di Camporeale

Vini rosati secchi tranquilli
Millemetri Etna D.O.C. Rosato 2010 Feudo Cavaliere

Vini rossi secchi tranquilli giovani
Sachia Perricone I.G.T. Sicilia 2009 Caruso e Minini

Vini rossi secchi tranquilli strutturati da invecchiamento
Franco Cabernet-Merlot I.G.T. Sicilia 2008 Tenuta Gatti

Vini spumanti secchi
Almerita Spumante Contea di Sclafani D.O.C. 2006 Tasca d’Almerita

Vini dolci: naturali, passiti, spumanti, liquorosi
Moscato della Torre Noto D.O.C. Moscato di Noto 2010 Marabino

Vino con miglior rapporto qualità/prezzo
Fileno Grillo I.G.T. Sicilia 2010 Viticultori Associati Canicattì
V90 Nero d’Avola I.G.T. Sicilia 2009 Brugnano

PREMIO GRANDI VINI ITALIANI

Vini bianchi secchi tranquilli
Gewurztraminer D.O.P. Alto Adige Kastellaz 2010 Elena Walch

Vini rossi secchi tranquilli
Poggio alle Mura D.O.C.G Brunello di Montalcino 2006 Banfi

Vini spumanti secchi
Franciacorta D.O.C.G. Saten Millesimato 2008 Le Marchesine

Vini dolci: naturali, passiti, spumanti, liquorosi
Refrontolo D.O.C. Colli di Conegliano Passito 2009 Astoria

Vincenzo Bonomo

Avvinando Wine Fest 2011

Dal 14 Ottobre 2011 al 15 Ottobre 2001 la quinta edizione dell’evento Avvinando Wine Fest va in scena a Palermo nella settecentescaVilla Boscogrande. Questo evento è dedicato al vino e ai prodotti tipici siciliani.
La manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Elitaria con il patrocinio dell’ Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Sicilia.

Con questa nuova edizione di Avvinando Wine Fest sono stati aggiunti al programma due novità: insieme al Premio Avvinando Wine Fest è stato aggiunto il Premio Giancarlo Lo Sicco in memoria del fondatore di Slow Food Sicilia.

Il Premio Avvinando Wine Fest si terrà all’Hotel Villa Igea Hilton il 9 – 10 – 11 Ottobre. I vini saranno votati da una giuria composta sommelier, esperti del settore ed enologi e presieduta da Luigi Salvo, sommelier e delegato Ais Sicilia.
Le cantine siciliane premiate saranno 8 nelle seguenti tipologie:

  • Spumante
  • Bianco giovane
  • Bianco strutturato da invecchiamento
  • Rosato
  • Rosso giovane
  • Rosso strutturato da invecchiamento
  • Dolce naturale, passito, spumante, liquoroso
  • Rapporto/qualità prezzo

Le cantine italiane premiate saranno 4 nelle seguenti tipologie:

  • Spumante
  • Bianco
  • Rosso
  • Dolce naturale, passito, spumante, liquoroso

I vincitori del Premio Avvinando Wine Fest saranno resi noti al pubblico e alla stampa il 15 Ottobre nella serata conclusiva a Villa Boscogrande.

Vi rimando al programma della manifestazione qui.

Vincenzo Bonomo

Cous Cous Fest 2011

Parte oggi martedì 20 Settembre 2011 la quattordicesima edizione dell’evento Cous Cous Fest 2011 a San Vito Lo Capo che si terrà fino a domenica 25 Settembre 2011. Con questo evento si festeggia prendendo come simbolo il cous cous, piatto della pace per molte culture, il festival dell’integrazione culturale. La manifestazione organizzata da Feedback con il patrocinio del Mipaaf , della Regione Siciliana, della Provincia Regionale di Trapani e del Comune di San Vito Lo Capo.

I nove paesi che si sfideranno a colpi di cous cous sono: Costa d’Avorio, Egitto, Israele, Italia, Marocco, Francia, Tunisia, Palestina e Senegal. I piatti saranno votati da una giuria composta da giornalisti e chef e presieduta da Paolo Marchi, l’ideatore di “Identità golose”.

Durante la manifestazione si potranno degustare presso il villaggio gastronomico le variegate tipologie di cous cous e scoprire la produzione agroalimentare siciliana presso l’expo village. Presso i Cous Cous Lab si potranno seguire diversi talk food condotti dal duo di Decanter Fede e Tinto, dallo chef Andy Luotto, dal giornalista del Gambero Rosso Marco Sabellico e dall’enogastronomo Nino Aiello. Con il Cous Cous Live Show da martedì a domenica ogni sera si esibirà un artista diverso.

Vi rimando al programma della manifestazione qui.

Vincenzo Bonomo

Tempu ri capuna 2011 – Storie, sapori e tesori del mediterraneo

Parte oggi venerdì 16 Settembre 2011 la quinta edizione dell’evento Tempu ri capuna a San Vito Lo Capo che si terrà fino a domenica 18 Settembre 2011. Questo week end a San Vito Lo Capo viene dedicato alla conoscenza di storie e leggende della pesca ed alla degustazione del pesce azzurro. La manifestazione organizzata da Feedback con il patrocinio del Mipaaf , della Regione Siciliana, della Provincia Regionale di Trapani e del Comune di San Vito Lo Capo.

Durante il weekend  si potranno scoprire i prodotti ittici presso il villaggio espositivo, degustare il pesce azzurro presso il villaggio gastronomico, seguire diversi talk food condotti da Ninni Ravazza. Inoltre sabato 17 e domenica 18 si potranno effettuare delle escursioni in barca con i pescatori sanvitesi e partecipare presso l’Ittica Capo San Vito ad un tipico mercato con la presenzatione delle varie specie ittiche.

Vi rimando al programma del weekend qui.

Vincenzo Bonomo

Garibaldi e i Mille… Vini sotto le stelle – Conclusioni

Una bellissima serata  ho trascorso il 9 Agosto 2011 presso il Castello Eufemio di Calatafimi Segesta. L’evento è stato organizzato dall’azienda Dispensa San Pietro e dal wine blogger Maurizio Aguglia. Alla degustazione hanno preso parte produttori, enologi, sommelier, appassionati e curiosi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vincenzo Bonomo

Garibaldi e i Mille… Vini sotto le stelle

Prenderà il via martedì 9 Agosto 2011 alle ore 21.00 a Calatafimi Segesta l’edizione Garibaldi e i Mille… Vini sotto le stelle. La manifestazione organizzata dall’Azienda Dispensa San Pietro e dal wine blogger Maurizio Aguglia si svolgerà presso il Castello Eufemio di Calatafimi Segesta.

Durante la serata si potranno degustare i vini delle aziende partecipanti ascoltando musica jazz e ammirando le stelle attraverso una postazione astronomica che proietterà le immagini della volta celeste in uno schermo che saranno commentate da un astronomo.

Ingresso libero.

Aziende partecipanti:

Vincenzo Bonomo